Ricarica Wireless (anche per la FormulaE)

Ricarica Wireless (anche per la FormulaE) Qualcomm

Si proprio così, ricaricare senza fili.
Questa tecnologia ha già qualche anno di vita e dopo Toyota, Bmw e Renault anche la FormulaE sta pensando di adottarla.3682-ricarica-wireless

RIFORNIMENTO MAGNETICO – La tecnologia WirelessElectric Vehicle Charging (WEVC) fornita dalla californiana Qualcomm (ma che è anche sperimentata da BMW e Siemens) è un tipo di ricarica analoga a quella in uso in altri accessori tecnologici in circolazione, ma adattata alle autovetture. Il piano prevede alcune aree si sosta, appositamente segnalate, che saranno in grado di erogare energia per ricaricare le auto che vi sono parcheggiate. Grazie al brevetto Qualcomm, in realtà acquistato dalla HaloIPT (azienda leader per lo sviluppo di tecnologie per le ricariche wireless), l’energia sarà trasferita direttamente dall’asfalto alle batterie dell’auto, senza bisogno di collegarvi nulla (la tecnologia non dovrebbe avere ripercussioni sulla salute). E’ prevedibile che il progetto punti, in un futuro non troppo remoto, ad estendere la ricarica wireless ad intere aree di sosta in grado di ricaricare le auto elettriche durante il parcheggio.
fonte: http://www.sicurauto.it/auto-elettriche/news/londra-ricarica-wireless-per-le-auto-elettriche.html

Esempio di parcheggio Ricarica Wireless

thumbs_toyota_ricarica_wireless_01 thumbs_toyota_ricarica_wireless_02 thumbs_toyota_ricarica_wireless_03

TEST SU SCALA URBANA

 è in corso a Londra: la capitale britannica è stata dotata di una flotta di 50 auto elettriche a ricarica wireless, che si attivano in corrispondenza di pad appositamente installati presso le colonnine già presenti.

FORMULA E
Per il prossimo futuro la Formula E, in partnership con Qualcomm, userà il sistema di ricarica della Halo (un operatore wireless) che prevede la ricarica per induzione. Il sistema nasce con l’idea che l’auto si fermi sopra a un cuscinetto capace di passare la ricarica all’auto in modalità wireless. La soluzione sarebbe però troppo lunga per la Formula E, allora l’idea è di mettere queste superfici di ricarica direttamente sul circuito, in modo che l’auto si ricarichi a ogni passaggio evitando il pit stop. Potrebbe essere un’opzione già dall’anno prossimo.

 

CELLULARI

Volendo sono già in vendita caricabatterie wireless anche per mobile.