Oculus Rift test: Atto Primo

Oculus test Atto Primo:

MaMa Racing Team Oculus Rift Test

Primo assaggio di questa arma perfetta per il sim racers, MaMa Racing Team non poteva non far parte di questi pazzi !!!

Seguiranno altri articoli più specifiche, guide pratiche ecc.. Il calvario è iniziato!

DK2 MaMa Racing Team


Avendo nel sistema di default 3 monitor sono diventato un’attimo matto per farlo partire, ma alla fine a parte qualche problema di flickering funziona.

Il tracking è perfetto, se prendiamo il Track Ir come confronto non ce nè, questo è anni luce avanti. Ho fatto provare a mia moglie una simulazione di roller coaster, e nel momento in cui il carrello è sceso in picchiata è partito il classico urlo femminile e conseguente aggancio fulmineo delle mani alla sedia. Questo si è ripetuto durante fasi più eccitanti della simulazione.

Il peso veramente contenuto anche indossando le cuffie non sembra dare particolari problemi. Va tenuto in considerazione che ho utilizzato solo simulazioni in cui stavo seduto e fermo, quindi nel sim potrebbe essere differente.

Una piccola cosa che mi ha dato un pò fastidio è stato l’appannamento delle lenti dovute al sudore. Probabilmente non regolato attentamente le “cinture” ed ho utilizzato solo le lenti A. Preciso che nella confezione sono presenti due tipi di lenti, questo per dare modo anche a chi porta gli occhiali di poter indossare il casco.

Oculus Rift MaMa Racing Team


Il primo impatto è particolare, ma avendo già avuto modo di testare una periferica simile tempo fa non è che mi abbia fatto venire la pelle d’oca. E’ bello guardarsi intorno e quando sei “in alto” le distanze sono ben realizzate, chi soffre di vertigini potrebbe avere qualche problema.
Problemi riscontrati:
…e qua ho dovuto mettere mano al mio “personale vocabolario” delle parolaccie. In pratica se aggiorni i driver video oppure disinstalli i driver oculus il win ti da una bella schermata blu e fanculo al sistema, i driver video non sono più installabili e quindi formattone!

Oculus Rift MaMa Racing Team

Considerazioni generali: ci sarebbe molto da dire, ma preferisco scrivere un ulteriore articolo con dati più precisi, esempio foto/video e quant’altro.

Considerazioni personali:
gran periferica, questo è il futuro c’è poco da fare. Le nuove generazioni saranno degli zombie, invece di andare in giro a ciulare li troveremo sul loro divano a palpare la gnocca digitale di turno. Già con gli smartphone si sono rincoglioniti, con questo poi…….
\m/